You are currently viewing Servizio d’interpretariato in lingua dei segni

Servizio d’interpretariato in lingua dei segni

  • Categoria dell'articolo:news

I primi di febbraio 2021 è stato presentato dall’assessore alla Famiglia e disabilità di Regione Lombardia Alessandra Locatelli il progetto Lombardia LIS tutto dedicato alle persone non udenti, in collaborazione con ATS della Città Metropolitana di Milano. Lombardia LIS è stata studiata appositamente per offrire un servizio di video-interpretariato in LIS (linguaggio dei segni) accessibile da qualunque device, smartphone e tablet, per permettere ai 6000 non udenti in Regione di avere a disposizione interpreti professionisti collegati in video-chiamata nei contesti socio-sanitari

Durante le visite e i controlli una comunicazione medico – paziente efficiente diventa essenziale per creare un quadro clinico completo e preciso e per evitare incomprensioni nate da una scarsa comunicazione: il paziente, in ogni situazione, deve sentirsi libero di porre domande al suo medico, e di avere risposte che possano essere chiare ed esaustive. Spesso quando parliamo di disabilità come la sordità la comunicazione può risultare complicata e non completamente efficace se non si conosce la lingua dei segni. Offrire un servizio come questo permette di garantire e rafforzare questo step essenziale anche per chi non può utilizzare la comunicazione verbale. 

Il Centro Polispecialistico Beccaria ha deciso di prendere parte a questo progetto inserendosi come struttura accreditata da Regione Lombardia. Le persone non udenti potranno quindi prenotare degli slot in cui, attraverso un iPad fornito dal Centro, potranno disporre di un interprete così da rendere possibile la comunicazione tra il medico specialista e la persona. 

Il servizio è disponibile su prenotazione dal lunedì al venerdì 8:00 – 14:00 e in modalità istantanea dal lunedì al venerdì 14:00 – 17:00 tramite il sito dedicato